Fiera Eicma: la rassegna mondiale milanese delle due ruote è green!

Con 800 mila visitatori, si chiude la 77esima edizione del salone Eicma

Con 8 padiglioni ed un incremento positivo di brand e visitatori,  si chiude la fiera internazionale Eicma della moto che ha confermato il trend di crescita del settore motociclo e ha presentato le novità 2020 del mercato con espositori da oltre 50 paesi nel mondo.

Pare che rispetto al 2018 ci sia stata quasi la metà in più di visitatori, circa 800.000 per dirla in numeri.

Motivo d’orgoglio anche per Andrea Dell’Orto, presidente EICMA Spa, che ha ringraziato gli organizzatori, gli espositori, le grandi case motociclistiche e naturalmente i visitatori per l’entusiasmo con cui hanno accolto le novità!

eicma 2019

Non si parla infatti solo di moto, ma anche di scooter, di moto elettriche, di biciclette a pedalata assistita e persino di quad. Mezzi green e sempre più iper-connessi e smart.

Una conferma anche di questo salone, infatti, è stata l’attenzione all’equipaggiamento delle due ruote, che sembrano sempre più vicine alle automobili in fatto di software e tecnologia: dal display tft alle  omologazioni Euro5.

La fiera, come consuetudine, è stata palcoscenico per le bellissime e ammalianti modelle che fra un selfie ed un sorriso hanno dimostrato di essere una presenza irrinunciabile.

Fra le tante bellezze che ci hanno stupito, oltre alle ragazze Eicma, è senz’altro da segnalare la sportivissima Honda Fireblade 2020, CBR 1000RR-R, affilatissima e grintosa anche grazie al motore da 217 CV! Non a caso la vedremo protagonista nel campionato SBK.

La più bella dell’Eicma

Ma quella che è stata eletta la “Moto più bella Eicma 2019” è la “super-naked” Streetfighter Ducati.

Ultima nata nella storica casa di Borgo Panigale, la Streetfighter è stata eletta dal pubblico come la moto più bella Eicma con grande orgoglio del Direttore del Centro Stile Ducati.

Grazie anche ai voti online del sito motociclismo.it dove veniva riproposto il concorso: “Vota e Vinci la moto più bella del Salone”, ha sbaragliato la concorrenza italiana che gli ha comunque dato filo da torcere con: l’Aprilia RS 660 e la MV Augusta Superveloce 800.

Un riconoscimento degno di nota, se si pensa che Eicma è davvero la più importante fiera motociclistica del mondo. La regina del salone ha stupito tutti con il suo design super-naked con il muso ispirato a Jocker, ma anche un equipaggiamento altamente tecnologico.

ducati streetfighter eicma 2019

Come prendersi cura della propria bella: Kit manutenzione catena ed il WD-40 Flexible

Anche quest’anno largo spazio è stato dato alla componente accessori e prodotti per la manutenzione della propria motocicletta. Fra le novità il WD-40 Flexible, prodotto multifunzione dotato di cannuccia flessibile in materiale metallico modellabile e resistente, grazie alla quale è possibile arrivare nelle zone più difficili da trattare senza dover smontare parti della moto.

Altra novità proposta da WD-40 è il Kit manutenzione catena che comprende il pulitore catena, il grasso per catena e una comoda spazzola pensata appositamente per la pulizia della catena.

Mobilità elettrica

L’evoluzione tecnologica nella mobilità green ha fatto passi da gigante, riuscendo ad ottenere ottimi risultati in termini di performance, leggerezza ed autonomia con una strizzata d’occhio al design!

Ci si sta sempre più muovendo verso auto, moto e camion ad energia elettrica, proveniente solo da fonti rinnovabili.

Non potevano quindi mancare le news di questo settore anche al salone della moto!

Le ebike

La pedalata assistita delle e-bike ha scosso anche l’Eicma. Non è un segreto infatti che questo mix di design e tecnologia, stia finalmente registrando il meritato consenso anche sul territorio italiano.

Il motore Polini E-P3 è stato quello che ha più entusiasmato i visitatori, soprattutto per la notorietà del marchio. Da segnalare però anche: le urban Fantic Motor, le Kawasaki, la Mig-RR della Ducati.

polini e-p3

Quest’anno era anche presente un’area di test ride ad ostacoli al Padiglione 18, che ha permesso di testare a fondo le MTB anche nelle accelerate e sui terreni ripidi e scoscesi.

Gli scooter per la città e le moto elettriche

Dalle startup ai giovani, la tendenza è quella di andare incontro all’innovazione e quindi non potevano mancare anche gli scooter elettrici, guardati con diffidenza dai puristi.

Tuttavia per praticità ed autonomia, sia Askoll, Hurba, Kymco, Niu, Peugeout, Piaggio che Me Group hanno presentato degli scooter elettrici che ci sentiamo di consigliare per un uso cittadino o nel tragitto casa-lavoro.

La novità elettrica del salone è targata però Innocenti con la mitica Lambretta, versione elettrica, in anteprima pre-salone Delhi Auto Expo 2020.

Per quanto riguarda le moto è la tedesca Bmw che presenta il suo prototipo di moto elettrica: la Vision DC Roadster, che potrebbe cavalcare le strade già nel 2021. Ma è in buona compagnia, con l’azienda Zero direttamente dalla California, ad esempio.

Anche Energica, costruttore modenese, ha presentato le sue due ruote elettriche, alcune in competizione nella MotoE World Cup.

Ibridi e Quad… per tutti i gusti.

Una bella novità è eQooder, un veicolo elettrico a 4 ruote della Quadro Vehicles che riesce ad avere un’autonomia d’utilizzo pari a 150 km per 45 kW.

EICMA for Kids

Grazie alla Regione Lombardia ed il Moto Club Motofalchi della Polizia Locale di Milano, sono state tante le iniziative per coinvolgere i più piccoli e sensibilizzarli all’educazione stradale.

Moto e bici, tanti percorsi per imparare i fondamenti della sicurezza, ma anche intrattenimento e trial acrobatico per avvicinare, in modo intelligente, le nuove generazioni alle due ruote!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *