Motoscafo cabinato: guida alla scelta

Il motoscafo cabinato, imbarcazione particolare conosciuta anche con i nomi di cuddy cabin, cabin cruiser ed express cruiser a seconda della tipologia e delle dimensioni, necessita di essere selezionato con estrema cura, dato che questo tipo di barca a motore può essere adoperata anche per lunghi periodi in mare.

Ecco quali parametri necessitano di essere presi in considerazione per entrare in possesso di un’ottima imbarcazione.

Dimensioni e caratteristiche del motoscafo cabinato

Come prima cosa è importante prendere in considerazione le diverse caratteristiche tecniche che vanno a contraddistinguere il motoscafo cabinato in tutte le sue diverse tipologie.

In base alle dimensioni del motoscafo cambierà, e di molto, la potenza del motore e, di conseguenza, i consumi di carburante.

E’ necessario anche prendere in considerazione un ulteriore aspetto, ovvero la qualità e le dimensioni del corpo dell’imbarcazione, in maniera tale che sia possibile evitare che i costi della manutenzione siano eccessivi e continuativi.

Il cabinato ideale deve essere scelto sulla base dell’utilizzo principale che ne si vuole fare, potendo spaziare nella scelta da motoscafi adatti per le escursioni giornaliere (day cruising) fino a quelli pensati per delle vere e proprie crociere in mare.

La seguente tabella riepiloga, in estrema sintesi, le diverse tipologie di motoscafi cabinati con le loro caratteristiche.

TIPOLOGIE E DIMENSIONI DEI MOTOSCAFI CABINATI
Tipologia Dimensioni (metri) In sintesi
Cuddy cabin Fino a 6,5 m I meno cari, adatti per il day cruising
Cabin cruiser Da 6,5 m a 10 m Buon compromesso abitabilità-prezzo, adatti per minicrociere
Express cruiser Da 10 m a 15 m Confortevoli, adatti per crociere, alti costi di gestione

Lo spazio generale del motoscafo cabinato deve essere inoltre adeguato al numero medio di persone che devono essere portate a bordo, prevenendo quindi che si creino situazioni dove il fattore comodità tende a essere totalmente assente.

Inoltre è sempre bene valutare il prezzo del motoscafo, la durata e le tempistiche di utilizzo, in maniera tale che non si spenda una somma di denaro abbastanza elevata e vedere l’imbarcazione come elemento che non viene apprezzato. Qualora si voglia risparmiare sull’acquisto del motoscafo è anche possibile far ricadere la propria decisione finale su un motoscafo usato, a patto che le sue condizioni generali, ovvero quelle estetiche e tecniche, siano ai massimi livelli e si abbia l’occasione di risparmiare parte del proprio denaro, che può essere investito per migliorare lo stesso motoscafo cabinato e renderlo maggiormente in linea con tutte le proprie richieste.

Il motoscafo cabinato e la posizione della cabina

Quando si parla di cabina occorre prendere in considerazione che questa deve essere necessariamente analizzata con estrema cura, in maniera tale che si possa avere l’occasione di raggiungere un grado di soddisfazione ottimale.

La cabina può essere di dimensioni differenti e avere un arredamento unico: per esempio esistono i motoscafi che hanno una piccola saletta da pranzo a poppa e che permettono di gustarsi un pranzo all’aria aperta.

Occorre quindi valutare come la barca è strutturata complessivamente, in modo tale che si possa affrontare un viaggio completamente senza pensieri e allo stesso tempo avere l’opportunità di raggiungere un grado di relax unico.

Pertanto la struttura della parte superiore deve necessariamente essere valutata con molta attenzione dato che, in base a tutte le diverse disposizioni della suddetta barca, influirà in modo determinante sulla soddisfazione delle proprie esigenze.

La cabina sottocoperta del motoscafo

Analizzata la parte superiore, compresa la cabina di pilotaggio che deve ovviamente avere comandi completi e facili da utilizzare, bisogna prendere in considerazione anche la cabina che si trova sotto coperta.

Questa versione del motoscafo è indicata per coloro che hanno intenzione di trascorrere diversi giorni nel mare aperto e quindi avere l’opportunità di gustarsi il relax che deriva da questo genere di attività.

Naturalmente è fondamentale prendere in considerazione tutte quelle che sono le caratteristiche della cabina sottocoperta, in maniera tale che la decisione finale possa essere in linea con tutte le proprie esigenze.

In particolar modo è bene valutare la disposizione del letto o delle brande, la dimensione del bagno così come gli strumenti per cucinare.

La cabina sottocoperta deve necessariamente essere in grado di accogliere le persone, sia che si tratti di una coppia che di più persone, in maniera adeguata e pertanto questa parte deve essere valutata complessivamente in modo tale che si possano evitare delle brutte sorprese quando si decide di acquistare questo genere di imbarcazione.

Inoltre è importante considerare la solidità dei diversi elementi che vanno a comporre l’arredamento del motoscafo in maniera tale che si possa avere l’opportunità di raggiungere quella soddisfazione complessiva che non deve essere mai assente.

Grazie a tutti questi semplici parametri, dunque, è possibile avere l’opportunità di entrare in possesso di un motoscafo, la cui cabina sottocoperta si tramuta in una vera e propria abitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *